Graziosi, Silvio (1995), Gna glie deciòme. SIN nomignolo. L’uso dell’articolo può oscillare. Il legame con l’ambiente dialettale è confermato anche dal fatto che vari elenchi di soprannomi sono inseriti nei vocabolari dialettali. Mastrelli, Carlo A. passerotto. Nome che, per distinguere meglio una persona, viene dalla persona stessa o da altri aggiunto al nome proprio, derivandolo generalm. L’uso del soprannome, certo molto diffuso in passato, non è affatto scomparso oggigiorno, come mostrano recenti documentazioni. Ruffino (1988) distingue tra due tipi, uno basato sui processi creativi e un altro sulla motivazione, con una suddivisione tra elementi con funzione denotativa e con funzione ludica. Definizione. “te ridi” sempre» (Lio 1998). E ancora, la nascita e adozione di un soprannome è una competenza specifica del gruppo e perde la sua virtuale funzionalità fuori dal contesto; il soprannome non è applicato a tutti gli individui, e ha carattere frequentemente effimero. Il soprannome rispecchia spesso il carattere o il modo di essere della persona. 1. Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "soprannome" si può ottenere dalle seguenti coppie: soprana/nomea, soprane/nomee. (M.) Il profeta dice Quello dì (il dì del giudizio) è dì d'ira, dì di tribulazione, d'angoscia… Pensate con quanta asprezza il Profeta vide venire l'ultimo dì del giudizio sopra li cori de' reprobi, il quale egli non può esplicare con tanti soprannomi. 3. † Soprannome, per Epiteto. C'è una categoria di soprannomi che sono completamente inadatti alle tasse. Putzu, Ignazio (2000), Il soprannome. catabriga «attaccabrighe, persona litigiosa», da catàr o catèr «trovare»), Bevilacqua, Malerba (da malerba «erba infestante che danneggia le coltivazioni» e in senso figurato «persona cattiva, pericolosa»; un «Maffeus Malerba de placentia» è documentato a Pavia nel 1247: Caffarelli & Marcato 2008); Fumagalli (tipicamente lombardo), è composto di fumare e galli e ha il significato letterale di «ruba galli» cioè «ladro di polli» (fumare per «rubare» è parola di ambito gergale e dialettale: Lurati 2000). Lv 5. I soprannomi possono trarre origine da altri nomi propri, da ➔ appellativi, ➔ aggettivi, ecc., e possono essere forme semplici o composte (Bevilacqua, Malpelo, Gambacorta, ecc.). In tal caso è difficile dire quale sia la motivazione del soprannome, che può essere allusivo o scherzoso e riferito a persona bassa o con escrescenze sul viso, o altro ancora (De Felice 1978). ... e prive di significato ... Guai però a rivolgersi direttamente ad una persona con la sua ngiuria, potrebbero scoppiare liti sanguinose e grandi offese. e s. m. [der. A Grado, invece, l’articolo non si usa: Leto Pasta, Mena Canona, Menego Picolo, ecc. Ciccio per Francesco, Gigi per Luigi, Bepi per Giuseppe). I motivi all’origine di un soprannome si possono presto dimenticare, nella trasmissione orale, da una generazione all’altra. Cosa vuol dire. De Felice, Emidio (1978), Dizionario dei cognomi italiani, Milano, Mondadori. Scopri il significato di 'soprannome' sul Nuovo De Mauro, il dizionario online della lingua italiana. I soprannomi solitamente vengono messi da amici, familiari o compagni di squadra. Non dovresti chiamare cuccioli femminili come soprannomi come Dasha, Lisa, Mosya, Kotya, Zhuzha, Masha. Nella metropoli periferica romana ogni individuo viene infatti sempre ribattezzato con uno pseudonimo volto a metterne in evidenza i difetti, i pregi, i vizi, etc. Tra l'altro, Vasya, Petya, Filia non sono adatti come soprannomi per gli animali a quattro zampe. di vezzeggiare]. Inoltre un soprannome si può ritenere «un indice ovvero l’espressione linguisticamente codificata del rapporto (relazione) tra individuo e gruppo», caratteristica funzionalmente rilevante e addirittura centrale in molti tipi di soprannome. soprannóme (ant. Analoghe situazioni sono descritte per altre località. Facce carine Alcuni gatti hanno la natura ricompensata con un aspetto davvero bello. Lorenzetti, Luca (1998), Appunti di storia dialettale e sociale dei soprannomi dei Castelli romani, «Rivista italiana di onomastica» 4, pp. Risposta preferita. Ecco a voi una meravigliosa selezione dei più prestigiosi soprannomi romani dell'ultimo secolo, affiancati dalla propria origine etimologica realizzata da uno dei più elevati periti linguistici contemporanei, ovvero il famosissimo Rocco Copertone: volte un bambino per un lungo tempo per scegliere un nome alla nascita, ma poi lo chiama un amico, soprannomi affettuosi, come si suol dire, “con emozione”. In alcune situazioni si arriva alla registrazione anagrafica del soprannome: molti doppi cognomi sono il risultato di questo processo, mentre a Chioggia (Venezia), data l’alta frequenza dei cognomi Boscolo e Tiozzo e i numerosi casi di omonimia, dalla fine del XIX secolo fu introdotta la registrazione del soprannome (Moscheni & Tiozzo 1993). Invia i tuoi soprannomi divertenti e fantastici gamertag e copia il meglio dall'elenco. Soprannomi Romani. Se, per es., un individuo è soprannominato Ogliubboni (a Licata, in Sicilia) il significato è chiaro («olio buono»), ma la motivazione dipende forse dal fatto che il soggetto «andava a vendere olio e gridava quella frase» (Marrale 1990). D’altra parte, come vedremo, il cognome è spesso un originario soprannome, e lo dimostrano bene quelle forme che in taluni luoghi sono ancora soprannomi mentre in altri sono diventate cognomi, come nei seguenti esempi siciliani: Tàccia è cognome a Catania e Siracusa, soprannome a Nicosia; Saccaro è cognome a Catania, Saccaru soprannome a Enna (Rohlfs 1984): in questo esempio si può osservare anche la veste italianizzata del cognome rispetto a quella dialettale del soprannome. (2005), Per l’etimologia di scotùm «soprannome», in Itinerari linguistici alpini. Migliorini, Bruno (1935), Onomastica, in Enciclopedia Italiana di scienze, lettere ed arti, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana, 1929-1937, 35 voll., vol. Quale significato si nasconde dietro ai 20 soprannomi (quelli più iconici almeno) delle compagini che attualmente disputano la nostra Serie A? A Chioggia si distingue tra i termini deto e nomenansa (o romenansa). In quanto nome, è strumento dell’atto di riferimento identificante; ma in quanto sopra-nome, è strumento di veicolazione di un plusvalore informativo, allo stesso tempo idiosincratico e tipizzante, singolarizzante, socializzante. Atalanta. In zone della Lombardia soprannome si dice scutùm, che per alcuni deriva da scotume per costume, per altri da scottare «marchiare, bollare (a fuoco)»; stessa origine per il lombardo scolmàgna, scutmàia (e varianti), in Trentino scudmài (Mastrelli 2005). Kuying: rispetto; Keyowo: bello; Jung: giusto; Haru: simpatico; Haenguni: fortunato; Dubu: tofu, ideale per gatti cicciottelli! Nell’accezione moderna, con soprannome s’intende un elemento onomastico aggiunto al nome personale (➔ antroponimi; ➔ cognomi). Nell’italiano antico è attestato anche con varianti come sovranome, sopra a nome, e inteso come elemento aggiunto a un nome di persona per designarla più precisamente (quindi con una funzione simile a quella che sarà assunta dal cognome) e anche come epiteto di sovrani e persone illustri, o designante le caratteristiche di chi lo porta. Majoni, Ernesto (2004), De ci sósto, pizo? 동생 (dongseng): parola generale che indica o un fratello o una sorella o un amico/a più piccolo/a. Facce carine Alcuni gatti hanno la natura ricompensata con un aspetto davvero bello. S. Greg. Tali designazioni colgono spesso una tipicità del soprannome nella tradizione popolare, vale a dire il suo riferirsi frequentemente a caratteristiche considerate negative dell’individuo. 291-302. grillo. Nel corso della storia, le persone li hanno usati per diverse ragioni, come per descrivere qualcuno, per augurare buona fortuna, in segno di amicizia o ispirandosi alla città di origine di un individuo. I soprannomi sono poi classificabili sotto l’aspetto lessicale (nomi di animali, vegetali, ecc.) In ogni caso si dovrebbe tener conto dell’effettivo uso di un soprannome entro la comunità, situazione che difficilmente si conosce, e dell’insorgenza del soprannome in rapporto alle dinamiche sociali. Marrale, Antonino (1990), L’infamia del nome. 1 decennio fa. 10 bellissimi nomi con il significato più “potente” del mondo Tutti i nomi propri di persona hanno un significato, solo che alcuni di questi sono più potenti e, secondo gli esperti del settore, il significato del nome che date al vostro bambino, o che hai ricevuto dai tuoi genitori, è un ampio grado di influenza sulla loro e la vostra vita. Definizione di Treccani. Ma non è detto che quello che si ricorda sia sempre vero e non una reinterpretazione successiva; non di rado le interpretazioni individuali o collettive che vengono riferite hanno il sapore del racconto folkloristico. Nella cultura degli Indiani il nome viene scelto in base al proprio spirito e spesso cambia piu di una volta nel corso della vita. 님 (Nim): come il ssi viene attaccato alla fine del nome di una persona per sottolineare che la … Ciao, io sono spagnola, ti diro i modi da dire qua... Amor ---> amore. Un altro tratto interessante è la possibilità del soprannome di assumere, se è maschile, una forma femminile, e una forma plurale se serve a designare il gruppo familiare: per es., a Grado (Gorizia) si ha Patovelo e al femminile Patovela, Gaspareto e il gruppo familiare Gaspariti; a Chioggia el Gheto indica la persona, i Gheti il gruppo familiare nel suo complesso. nel 2008, ripartiti in 1206 Comuni; densità 173,2 ab./km2). soprannome. I tatuaggi di nomi, soprannomi e nomignoli sono una categoria di grande peso nel mondo dei tatuaggi. Majoni (2004) ha schedato oltre 400 soprannomi per 67 famiglie ampezzane a partire da un elenco della fine del XIX secolo; per una famiglia Menardi sono censiti 35 soprannomi. sopranóme) s. m. [comp. Caffarelli, Enzo & Marcato, Carla (2008), I cognomi d’Italia. Nell’accezione moderna, con soprannome s’intende un elemento onomastico aggiunto al nome personale ( antroponimi; cognomi).Può essere riferito a un individuo o a una famiglia intera; in determinati ambienti può sostituire il vero nome e cognome. Aten: nome egiziano che significa "sole". Curri-ca-chiovi «corri perché piove»), verbo composto con sostantivo, nomi licenziosi e osceni. Nota bene: per creare un nome semplice, sostituisci l'ultima R della parola scelta con una -a. L’assegnazione di una forma a un tipo piuttosto che a un altro non è sempre agevole, poiché esistono gradi intermedi. Glossario dei soprannomi castellani, L’Aquila, Edizioni Studio 7. Traduzioni in contesto per "soprannome" in italiano-inglese da Reverso Context: il mio soprannome, il suo soprannome, quel soprannome, il tuo soprannome, nuovo soprannome Cariño ---> tesoro. Quando le somiglianze non sono ovvie, bisogna risalire con i documenti o con congetture verosimili ... Individuo della specie umana, senza distinzione di sesso, età, condizione sociale ecc., considerato sia come elemento a sé stante sia come facente parte di un gruppo o di una collettività. 347. In origine era un soprannome, derivato a sua volta dal nome di un luogo. Serie A, i soprannomi dall’Atalanta all’Udinese. Il primo è un soprannome familiare, stabile, ereditario, che si riferisce a una o più famiglie che dovrebbero risalire a uno stesso ceppo; il secondo è piuttosto un ulteriore soprannome che vi si aggiunge e che individua uno specifico gruppo familiare al suo interno (Moscheni & Tiozzo 1993: 108-109). Soprannomi e nomi per cani. Anche il cognome ligure Pittaluga è un antico soprannome, composto dal ligure pità «beccare» e üga «uva» e ha il significato di «che becca, pilucca, mangia l’uva» o anche «che ruba l’uva nei vigneti». Il soprannome è un appellativo, un aggettivo, un nome o una locuzione, che si aggiunge al nome di una persona per meglio individuarla tra altre e che spesso viene usato in sostituzione del nome. Pasquale Baldino 12 Settembre 2020. di sopra-e nome; cfr. Anche c'e il diminutivo di questo, e sarebbe "cari". Scopri il significato di 'soprannominato' sul Nuovo De Mauro, il dizionario online della lingua italiana. CCPrinci. ● Il concetto di arte come tèchne, complesso ... Regione dell’Italia settentrionale (25.402 km2 con 4.401.266 ab. Ruffino, Giovanni (1988), Soprannomi della Sicilia occidentale (tipi idiomatici, fonosimbolici e triviali), «Onomata» 12, pp. Il soprannome trasmesso attraverso le generazioni può documentare tratti linguistici non più presenti nel dialetto moderno. Soprannomi. quello ereditato per via paterna e quello per via materna nonché un soprannome individuale. Un nickname o semplicemente nick, nella cultura e nel gergo di internet, è un soprannome o pseudonimo o "nome di battaglia", usato dagli utenti di internet per identificarsi in un determinato contesto o in una determinata comunità virtuale. Il termine soprannome, attestato in italiano fin dal 1304-1308 (sopranome in ➔ Dante; prima del 1400 soprannome, in Sacchetti), è composto da sopra e nome, ma richiama supranomen del latino medievale (documentato a Siena nel 994) e il latino supernomen che designava un’aggiunta ai tre elementi che formavano il sistema onomastico latino (praenomen, nomen o gentilizio, cognomen). Per uno studio multidisciplinare della nominazione, Cagliari, CUEC. El Maestro: vera istituzione nel mondo dei gondolieri…un uomo mille perchè. Cambiando una lettera sola si può ottenere: Scarti di lettere con resto non consecutivo: anno, nome, ranno, sopra. El Maestro: vera istituzione nel mondo dei gondolieri…un uomo mille perchè. Chenopa al femminile da Chenopo. Cin Cin: perchè fa cin cin con chiunque gli capiti a tiro ed è sempre allegro e sorridente!! Genesi, storia e significato di oltre 400 soprannomi di famiglie ampezzane, Cortina, Print House. Il soprannome può essere usato anche come pseudonimo quando è utilizzato come nome di battaglia o nome d’arte: per es., il cantante Drupi, al secolo Giampiero Anelli, scelse come pseudonimo il suo soprannome. "soprannome" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: spanno/orme. maialina/o. 25º, ad vocem. di sopra- e nome; cfr. Il significato del termine tycoon indica principalmente un magnate, ovvero una personalità che svolge attività di impresa di un certo livello (ecco perché il miliardario Donald Trump viene definito tale). Il sistema anagrafico ‘vernacolare’, orale e quasi mai documentato nell’uso scritto, è «l’uso combinato del prenome dialettale e del soprannome di famiglia» che «permette di individuare con precisione ogni persona all’interno della comunità e non lascia spazio all’omonimia»; questo sistema, complesso nei suoi segmenti, è funzionale all’identificazione dei rapporti parentali e alla condivisione di interessi (Angelini 1997: 374, 393). Informazioni utili online sulla parola italiana «soprannomi», il significato, curiosità, anagrammi, rime, dizionario inverso. Moscheni, Alberto & Tiozzo, Pier Giorgio (1993), Detti e romenanse di Chioggia e di Sottomarina, «Chioggia» 6, pp. Ma per il rosso fuoco i più rilevanti saranno i nomi Foxy, Ryzhka, Squirrel. mediev. vorrei dei nomi da usare come soprannome per me... per esempio un mio amico lo chiamano maciste cioe forza potente qualcosa del genere 10 punti al migliore Nomi, cognomi e soprannomi nell’antica tradizione ischitana Soprannomi dialettali appellativi per identificare le omonimìe. Con la collaborazione di Grazia Gabrielli. E poi c’è uno spazio enorme per la creatività. [so-pran-nó-me] s.m. Omel. Cin Cin: perchè fa cin cin con chiunque gli capiti a tiro ed è sempre allegro e sorridente!! La trasparenza del soprannome si deve al fatto che si tratta di formazione più o meno recente; ma nel giro di qualche generazione anche il soprannome può diventare opaco, tanto più facilmente se viene storpiato. Squarcialupo, Pappacoda, Pesamosca, Taglialatela (forse riferito anche al mestiere del sarto). S. Greg. Oltre al significato letterale, però, si deve considerare anche la motivazione, che si può anch’essa perdere ancora più rapidamente; per nominazioni più recenti è più facile ricostruire la motivazione. Ancora, nella comunità, la maggior parte dei locali si caratterizza con il soprannome più che col cognome (anche nell’Ampezzano ci sono soprannomi solo individuali che possono esaurirsi in una generazione). Come osserva Putzu (2000: 27-28), il soprannome si caratterizza anche per la proprietà di identificare attraverso il significato, mentre il nome proprio indica e individua direttamente, senza il tramite di questo significato. ; per il lessico si rileva la presenza di una voce cupella «botticella di circa 10 litri di capacità». 473-483. soprannomi. Haru: nome giapponese che significa "primavera". Le Newsletter del Corriere, ogni giorno un nuovo appuntamento con l’informazione. mediev. Lv 5. Poi i genitori felici “ricompensa” dei loro amati figli in modi diversi: criceto, gattino, Riccio, Rondine, Gufetto, mosceri… supernomen]. Oltre duecento soprannomi di famiglia scomparsi ed esistenti a Segusino, Cornuda, Grafiche Antiga. Anche c'e il diminutivo di questo, e sarebbe "cari". Se io per esempio andassi a lavorare in un azienda gli altri colleghi mi chiamerebbero Anna-ssi. Motore di interrogazione: Edigeo, Milano. Le leggende sulle sue imprese si rincorrono!artista della penna a biro: disegna con due mani panorami veneziani ai … Franza, Tino (2000), Le “ingiurie”. 2. Soprannomi, bei caratteri, simboli e tag relativi a Sofia – Sofi, ꧁༺sofia༻꧂, ☆♡Sofia♡☆, ꧁Sofia꧂ , FiFi, .... Crea buoni nomi per giochi, profili, marchi o social network. Incontro di studi (Senigallia, 18 maggio 1991), a cura di M.G. I soprannomi possono riprendere caratteristiche fisiche (Bello, Bellomo, Brutto, Zoppo, Sordo, Grasso, Grosso, Magro, Piccolo, ecc.). Dunque piemontesi, siate “bogianen” con orgoglio! Ma per il rosso fuoco i più rilevanti saranno i nomi Foxy, Ryzhka, Squirrel. – 1. ant. 371- 396. 347. Il complesso dei soprannomi viene chiamato antroponimia popolare; sono considerati sinonimi di soprannome voci come epiteto e specialmente nomignolo, per lo più inteso come un soprannome di uso limitato, in famiglia, nell’ambiente di lavoro o riferito a forme vezzeggiative del nome (per es. aside shadow. uno strumento di raccordo tra vita sociale concepita nella concretezza delle interazioni personali e sistemi che classificano le persone e i comportamenti personali, saldando schemi percettivi e tassonomie culturali della collettività (Putzu 2000: 302). Quindi il soprannome è, contemporaneamente più cose. A Noto in qualche caso c’è: Turu u Palazzulisi «il palazzolese», Currau Panaffellatu «pane affettato», Peppi Patuvai «patisco guai», Marietta a Nega, Vastiana a Cagnattinisa da Canicattini Bagni. Axel: il nome deriva … Questi includono nomi come Polkan, Thunder, Bes, Typhoon e nomi simili. sec. 1. ant. 05 Feb 2019. Molte famiglie coreane ci tengono che i figli rispettino i propri genitori e quindi devono usare il … Una via di mezzo tra gli uomini e gli eroi, i protagonisti di queste epopee hanno nomi che vanno da Achille ad Ettore fino a Eros, Dafne, Zeus, Patrocloecc. Il significato dei nomi degli Indiani d'america. Accogliamo l'equinozio di primavera con 7 parole giapponesi in grado di cambiarci la vita (in meglio) ... ideogrammi-condensatori di significato, spesso usati per indicare sentimenti complessi.