Per vendicarsi, suonando di nuovo il piffero, trascinò dietro di sé tutti i bambini di Hamelin, fino a una montagna che si aprì per incanto e li accolse. Invece gli Arabi nel Medioevo capivano tante cose; erano curiosi e attenti osservatori. In realtà erano stati inventati in India nel 6° secolo a. C., ma gli Arabi furono i primi a capirne l'importanza. Il re era ben contento di dare loro terre in beneficio poiché gli abati e i vescovi non avevano figli né eredi e il re, alla loro morte, si sarebbe ripreso le terre. Poi il pifferaio suonò ancora una volta e la roccia si richiuse trattenendo dentro i bambini per sempre. Molti secoli fa, presso la città di Selene, in Libia, si aggirava un terribile drago. Un bel giorno, per ordine del re Augustus Bonifacius Ambrosius Aurelianus Antoninus Pius et Magnificus, dux, rex, tyrannus et Basileus Mediterranearum Partium, tanti nomi ma poco o niente coraggio, parte per affrontare il drago Chrysophylax il Ricco. Questo continente, l'America, fu scoperto solo alla fine del 15° secolo da Cristoforo Colombo. La sequenza di questi 10 secoli è stata per la prima volta considerata come un periodo a ... Il governo esercitato da un principe; il territorio soggetto alla giurisdizione di un principe o di un sovrano assoluto. Nelle case, dalle porte e dalle finestre che non chiudevano mai perfettamente entravano spifferi e correnti d'aria. Insegniamogli a non divorare più principesse. Ma se così è, allora il drago alle volte è una creatura indifesa! Subito prima di acquistare qualunque libro, non dimenticare di valutare le condizioni delle pagine. Nell'America Centrale le più grandi civiltà furono quella dei Maya e quella degli Aztechi. I monaci spesso scrivevano stando molto scomodi, tenendo il manoscritto sulle ginocchia. Sono date che servono solo per capirsi: nella storia non c'è mai nessuna fine improvvisa e nessuna rinascita, ma solo una lenta e continua trasformazione. Tour per bambini che ci porterà a conoscere la 🛡️ Firenze Medievale e il continuo ⚔️ scontro tra guelfi e ghibellini.. La cità di Firenze sarà il nostro tabellone di gioco per risolvere la missione culturale. Secondo le antiche testimonianze spagnole, erano dignitosi, coraggiosi e avevano uno straordinario rispetto della natura. I cristiani non riuscirono a mantenere le conquiste e alla fine le crociate si conclusero con un fallimento, anche dal punto di vista militare. Così la principessa architetta un piano: ""Orbene, se davvero mi amate, … potremo affrontare insieme il drago. Ogni giorno riceveva due pecore o due capre per saziarsi. Morirono anche vecchi, donne e bambini e aumentarono l'odio e l'intolleranza religiosa. E così i draghi, creature immaginate, cominciano a popolare luoghi nebbiosi, lontani e irraggiungibili, laghi paludosi e torbidi e le grotte buie e umide della Scozia e della Cornovaglia. Nelle case il Medioevo ha portato il camino: prima ci si scaldava con un braciere in mezzo alla stanza, che faceva fumo ed era pericoloso perché poteva causare incendi. La Grande Muraglia era lunga circa 6.000 km e aumentò ancor più la separazione della Cina dagli altri popoli. Si racconta che dai castelli veniva gettato olio bollente sui nemici. Peli sulle dita! La cerimonia dell'omaggio era la stessa: il vassallo del vassallo si chiamava valvassore. Le città erano circondate da mura. Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani S.p.A. © Tutti i diritti riservati. I bambini passavano la giornata in strada a correre, a giocare con il cerchio e con la trottola o a cavalcare il manico di una scopa a mo' di cavalluccio. Nessuno lo ama e lui non ama nessuno; al contrario, detesta e divora tutti. Leggi gli appunti su medioevo qui. L’Alto Medioevo è compreso grosso modo tra il V e il X secolo; il Basso (o Tardo) Medioevo è compreso grosso modo tra l’XI e il XV secolo. Un cavaliere splendido, per amore della bellezza e della grazia di una giovane principessa, ha dunque liberato la città dal pericolo e dalla paura: ha sconfitto il Male con la potenza dell'amore. Il Medioevo coniò per questo gioco, una nuova parola derivata dal nome dell'osso del piede della zampa posteriore dell'agnello (Talus) questa parola è ... Questi fiorirono numerosissimi sia per ragazzi che per adulti, assumendo nel caso di adulti, spesso carattere violento. Se riusciamo a immaginare un mondo senza tutto questo, e tanto altro ancora, stiamo vivendo nel Medioevo. Non avevano nemmeno la bussola, che fu conosciuta in Occidente soltanto nel 12° secolo. Alcune di queste hanno profondamente modificato le abitudini nel vestiario, nel cibo, nel tempo libero e soprattutto hanno reso più comoda e più semplice la vita degli abitanti medievali, che non era certo facile! Il suo segreto, lo avrete già capito, sono molti draghi ferocissimi che lo inseguono. È molto meno pericoloso per entrambi che io sia libera e con la spada in mano …. Erano sempre tortuose, così il vento soffiava meno forte e d'estate si trovava un po' d'ombra. Il Medioevo è un periodo di circa 10 secoli che inizia con il crollo dell’impero romano d’occidente (476) e si conclude con la scoperta dell’America (1492), poco più di un millen-nio dopo. Il giudizio sul Medioevo Il loro lavoro era una continua preghiera. Le guerre di quel tempo, però, cominciavano a maggio e s'interrompevano con l'arrivo dell'inverno e delle piogge. Furono anche abili mercanti. Occorreva infatti una scala di legno a pioli che, una volta entrati, veniva ritirata all'interno. Lavorò duramente, con scalpello e martello frantumò rocce, creò valli, monti e deserti. Il castello doveva difendere gli abitanti dall'assalto dei nemici. Oggi ognuno ha il proprio piatto, le proprie posate e il proprio bicchiere. Il carbone dura di più della legna perché brucia più lentamente: in quell'epoca serviva per tenere acceso il forno dei vetrai, le fucine dei fabbri e anche per cucinare. I codici sono i libri del passato, scritti a mano e spesso decorati con il minio. Ma vivevano anche sull'altipiano delle Ande, dove coltivavano mais, pomodori, zucche, fagioli e patate, e nelle zone montuose confinanti con le vaste foreste dell'Amazzonia, dove praticavano la caccia e la pesca. E qui ci sono 10 porte. Storia medievale — Vita nel Medioevo: riassunto e personaggi del libro di Eileen Power. Chi non sa scrivere crede che non occorra alcuna fatica. Qualche volta vedeva perfino, per un attimo, una fiammata avvampare da dietro il muro". Viaggiare era difficile e si procedeva lentamente. L'Europa nell'alto Medioevo VIDEO La struttura di un castello medievale MAPPA La donna nel Medioevo Scegli la consegna gratis per riparmiare di più. Subito a casa e in tutta sicurezza con eBay! È una muraglia di cui ancora oggi restano lunghi tratti; la sua costruzione richiese anni di lavoro. Il Medioevo, in realtà, non è per nulla un’epoca unitaria, ma piuttosto un’etichetta sotto cui facciamo convenzionalmente convivere cose tra loro diversissime. Scegli la consegna gratis per riparmiare di più. Il fatto è che a quell'epoca nessuno in Occidente poteva credere che esistessero altri mondi, addirittura con civiltà più progredite di quella europea. Cose nuove che attraverso i normali scambi commerciali si sarebbero comunque potute conoscere, senza bisogno di tanti anni di guerre sanguinose. Si dedicavano alla caccia del bisonte, alla pesca lungo i fiumi, alla pastorizia nelle praterie più fertili, più raramente all'agricoltura. Inoltre, si allonta-navano i figli nati al di fuori del matrimonio, o quelli nati da madri non maritate. Li ho pubblicati con il Battello a Vapore ed Einaudi Ragazzie possono essere una lettura interessante per ragazzi che frequentano o stanno per frequentare la prima media e le classi successive. Nelle strade lavoravano gli artigiani. Il suo respiro ha la capacità di distruggere tutto ciò che gli si para davanti, perché dalla sua bocca esce un fuoco maligno e velenoso che gli uomini immaginano simile a quello dell'inferno. Alto e basso Medioevo: caratteristiche, cronologia e significato. Il Medioevo. Anche il mulino a vento è un'invenzione medievale. I campi erano coltivati dagli schiavi e dai contadini che dovevano ubbidire a tutte le richieste del padrone. "E Tristano su un sentiero vide il mostro: orrendo, irto di scaglie, testa di gigantesca serpe, zampe, unghie e coda di coccodrillo, ali di grande pipistrello, occhi di fuoco, alito di fumo venefico. Nel Medioevo in Europa nessuno pensava che esistesse un continente al di là dell'Oceano Atlantico. Innanzitutto, per quanto possa sembrare strano, maschi e femmine potevano giocare insieme, sebbene i ruoli fossero fin da subito ben distinti, soprattutto a causa del destino assai diverso che veniva riservato agli uni e alle altre, i primi allo studio, le seconde esclusivamente alla vita familiare e domestica (salvo rare eccezioni). Producevano così splendidi ori dove, in mezzo a rami aggrovigliati, si rincorrono belve e uccelli rapaci. Come e con cosa giocavano i bambini del Medioevo?. Il Medioevo (476-1492) Nel 476 d.C. inizia il Medioevo: significa età di mezzo ed è il periodo compreso tra età antica ed età moderna. Quando l'Europa era agli inizi del Medioevo i Cinesi conoscevano già da molto tempo la bussola, la polvere da sparo, la carta e forse anche la stampa. Maometto nacque alla Mecca, in Arabia, e nel 7° secolo fondò una nuova religione nella quale è adorato un unico dio, Allah. Anche la piccola principessa Lucilla deve affrontare un giorno l'orrido mostro peloso, che del drago non ha l'aspetto ma tutte le terribili abitudini, compresa quella di abitare in una caverna e di mangiare spesso e volentieri carne umana. Era sviluppato l'artigianato: erano infatti esperti nell'arte della ceramica e della porcellana. Così, al sicuro nella sua brillante armatura, Giorgio sfodera tutto il suo coraggio e decide di affrontare il drago. Di giorno le tende erano tenute aperte perché il letto diventava un po' come il nostro divano e la camera da letto faceva da soggiorno. La terra non veniva ceduta in proprietà bensì in beneficio, chiamato, dall'anno Mille in poi, feudo (v. feudalesimo). Il progetto Cicero Over 10 è destinato ai preadolescenti e adolescenti dai dieci ai quattordici anni e mira allo sviluppo delle capacità di osservazione e organizzative dei ragazzi. La Chiesa, fino all’inizio del 1400, considerava la magia e la stregoneria più come frutto di immaginazione o di isteria.Poi le cose cambiarono con il cambiare della società (siamo agli albori dell’età moderna). Questo non è vero! Sulla clessidra erano stati fatti piccoli segni, indicanti le ore; quando la sabbia era tutta scesa bisognava subito rivoltare la clessidra e ricominciare. s. r. impero e s. r. impero germanico mappa dall'anarchia feudale al s. r. i. germanico mappa mappa con immagini mapper-mapper.it un impero sempre più piccolo carta interattiva lascuola.it l'impero germanico presentazione, polovalboite.it ascolta la lezione polovalboite.it Il Medioevo Medioevo è una parola formata da due vocaboli di origine latina e significa "età di mezzo". Per due secoli i cristiani combatterono contro i musulmani per la liberazione della Terrasanta. Scaricare Il Medioevo raccontato da Jacques Le Goff gratuiti Libri,Libri per bambini,Storia PDF e ePub Buon libro introduttivo sul Medioevo consigliato principalmente ai ragazzi ma anche agli adulti neofiti dell'argomento.È articolato su domande-risposte che spaziano dal ruolo del cavaliere e del castello fino ad arrivare alla vita quotidiana. Si abbandonavano an-che bambini infermi o nati deformi. Per ottenere il carbone bisognava costruire con pazienza grandi cataste di legna (chiamate carbonaie) con un camino al centro, coprirle di terra bagnata e muschio e farle ardere piano per settimane, in modo che la legna non diventasse cenere ma carbone. ", gridò il mostro, "Ora ti faccio la festa!. I barbari ci hanno fatto imparare cose molto utili e alcune loro abitudini sono diventate le nostre, per esempio un certo modo di vestire: sono stati i Germani a insegnarci a usare abiti cuciti e aderenti come la camicia o i pantaloni che permettono di proteggersi meglio dal freddo e di muoversi con maggiore scioltezza. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Ed è tutta quadra. In casa, le stanze, che erano sempre molto piccole, si sarebbero riempite troppo di fumo e di polvere. La gente, appena poteva, stava in strada, ma durante la notte la mancanza di luce faceva diventare le strade un luogo paurosoe pericoloso. La maggior parte degli studiosi di storia della famiglia e dell’educazione sono concordi nel ricondurre la prima teorizzazione dell’infanzia al XVI secolo, tuttavia le ricerche storico-pedagogiche non hanno trascurato, giustamente, il percorso o il retroterra di questa idea nei secoli precedenti. Chi entrava a farne parte doveva sottostare a una serie di regole: dalla cerimonia d’investitura al rispetto di alcune norme di comportamento. Ma in Occidente per lungo tempo si pensò che Il Milione fosse un romanzo e che quanto vi era raccontato non fosse vero. Bottoni, pantaloni e mutande: ecco tre particolari del nostro abbigliamento che risalgono al Medioevo. Di notte, ogni due o tre ore si svegliavano e andavano in chiesa. A portata di mano tenevano il calamaio (di solito un corno di mucca svuotato) e il raschietto, per cancellare le parole sbagliate. Visualizza altre idee su medioevo, mappe mentali, mappe. La tragica storia della 'crociata dei fanciulli', spariti come d'incanto, ha lasciato un ricordo nella fiaba Il pifferaio di Hamelin. 4º d. C.), amico di Ausonio e di Simmaco; capo di una legazione a Roma (389), pronunciò un panegirico di Teodosio, a noi giunto, interessante come documento storico. La filigrana, inventata verso la seconda metà del 13° secolo, è importantissima: tra l'altro, consente di riconoscere le banconote vere da quelle false. Nell'America Meridionale vivevano gli Inca. E forse non saranno solamente i paurosi, quelli che un drago non lo hanno mai visto veramente, a descriverlo come una creatura terribile? Alto e basso Medioevo: caratteristiche, cronologia e significato. E il re o il signore cosa promettevano in cambio? Entro queste mura si trova il palazzo del Gran Can, il più grande che si sia mai conosciuto. A volte si facevano ballare orsi e scimmie ammaestrati. Infine per quanto riguarda la questione di cui vi ho accennato, queste sono le indicazioni. Bisognava pensare a qualcosa per infilzarli, perché il cucchiaio e il coltello dei Romani non servivano. Nelle zone più fredde si usavano camiciotti, gonne, scialli, mantelli. Per cavalcare meglio fu introdotto, come si è già detto, l'uso della staffa. La designazione di Indiani per gli indigeni dell’America risale a C. Colombo e deriva dalla sua convinzione di aver raggiunto le coste dell’India: la prima menzione è in una sua lettera del febbraio 1493, in cui parla degli ... Età intermedia tra l’antica e la moderna. I viaggiatori, poi, dovevano conoscere bene la strada perché non c'era nessun cartello indicatore. Descrizione. Le palle utilizzate per tali giochi erano fatte di legno, oppure ricavate dalla vescica o dallo stomaco di un animale o di cuoio riempito di stoffa. Immaginiamo di essere uccelli migratori. Il Medioevo, talvolta definito come "periodo buio", è il periodo storico che inizia nel 476 d.C con la caduta del Sacro Romano Impero di Occidente e che termina con la scoperta dell’America nel 1492. La parola araba Islam significa proprio "abbandono" e Islam si chiamò la nuova religione. portale per bambini,bambini e internet, navigazione sicura per minori, giochi e link per bambini, ... Archeologia dei ragazzi Un gran bel sito! Secondo il sistema arabo, che è anche il nostro, le cifre cambiano di valore a seconda della loro posizione (possono rappresentare unità, decine, centinaia, ecc.). IL GIOVEDI DEI RAGAZZI Sia i Maya sia gli Aztechi allevavano anatre, tacchini e anche i cani, che venivano mangiati come gli altri animali. Ma anche un pizzico di furbizia può tornare utile nel dare la caccia a un drago. Le strade non erano più le belle strade dell'Impero Romano, quando l'imperatore comandava ai funzionari di tenerle in ordine e di ripararle. Queste civiltà erano guidate da un sovrano. I ragazzi esploreranno il Rione Trastevere in una caccia fotografica, scoprendo la storia e l'archeologia della Capitale durante il Medioevo. Abbiamo conosciuto molte opere greche grazie alla traduzione e ai commenti che ne fecero i copisti arabi, poiché gli antichissimi manoscritti greci sono andati tutti distrutti. I barbari si rovesciarono a valanga sull'Impero Romano e ne provocarono la fine. Dal punto di vista della società in questo periodo si assiste ad un forte calo della popolazione (dovuto alle carestie, alle guerre e alla diffusione di malattie infettive), alla diffusione del feudalesimo, del cristianesimo e del monachesimo. 23-mag-2015 - Esplora la bacheca "medioevo" di Francesca Sfriso su Pinterest. Di solito il monaco che scriveva non era lo stesso che dipingeva, dato che per disegnare e dipingere occorreva un talento particolare. Lo giuro, ti mangerò! Visualizza altre idee su medioevo, kids woodworking projects, castello di lego. Non esistevano tutte le comodità che abbiamo oggi e molti degli oggetti che a noi sembrano indispensabili nel Medioevo non erano conosciuti. E invece quanto è dolorosa l'arte dello scrivere: affatica gli occhi, spezza la schiena; tutte le ossa fanno male! Per questo il letto era spesso tutto circondato dalle tende. Peli sulla pancina! Alto e basso Medioevo: caratteristiche, cronologia e significato. I cavalieri dovevano essere ricchi, poiché dovevano pagarsi le armi, i cavalli e il cibo per la durata della guerra. Per fare la carta bisognava sminuzzare cenci di lino e di canapa fino a ridurli in polvere e mescolarli con l'acqua. Con l'omaggio il cavaliere diventava 'l'uomo del re', cioè, come si diceva allora, il suo vassallo. Così, anche per distinguere i veri cavalieri dai semplici predoni di strada, fu creato l’istituto della cavalleria. Nelle abitazioni dei ricchi l'uso dei vetri alle finestre risale solo alla fine del Trecento. Carlomagno passò a cavallo gran parte del tempo del suo lunghissimo regno, con il suo seguito, un gruppo scelto di guerrieri, anche loro a cavallo. Nel Medioevo nessuno si stupiva di vedere un vescovo con la corazza! Miniare passò poi a indicare la tecnica di colorare con vari inchiostri le figure, cioè le miniature. Harry ed Effie, però, forse non hanno più richiuso quei rubinetti dato che ancora oggi gli Inglesi sono costretti a portare sempre con sé l'ombrello… perché lì piove, oh, se piove! Le mutande permettono alle persone di essere pulite: infatti la parola stessa mutande significa "che devono essere mutate", cioè cambiate, spesso. Quindi era battuta e passata con la pietra pomice per renderla morbida, sottile e bianca e infine tagliata in fogli regolari. Al tramonto del sole venivano chiuse le porte delle mura, come se la città fosse una grande casa, ben sprangata. La ricerca internazionale tende invece a sostituire questa bipartizione temporale in una tripartizione temporale. Ma quando le pecore e le capre finiscono, il re ordina che siano i fanciulli e le fanciulle a essere dati in pasto a quella creatura. S.O.S. Cito alcune scene ormai passate alla storia, nel vero senso della parola, per la loro irresistibile comicità. La bellezza, la giovinezza e i modi cortesi della principessa non possono essere sopraffatti dalla crudeltà dell'orribile bestione. Le barche scivolavano veloci solo se si era in tanti a remare o se c'era un buon vento che gonfiava le vele. Con il nuovo sistema la matematica fece moltissimi progressi rispetto all'epoca romana! Il principato dell’antica Roma Di notte la città era deserta ed era proibito girare: si poteva uscire soltanto per chiamare d'urgenza il dottore o il prete. Il blog contiene anche screenshots di software protetti da copyright utilizzati solo per “finalità illustrative e per fini non commerciali“, in accordo all’ art. Per questo c'erano fabbri e orafi abilissimi, che disegnavano e realizzavano meravigliosi gioielli osservando la natura, in particolare la foresta e gli animali che vi si incontravano. In quest’epoca, definita da alcuni “secoli bui”, si assiste alla formazione dei regni romano-barbarici in Italia (Vandali, Ostrogoti e Longobardi) e nelle altre regioni europee (Franchi, Visigoti, Burgundi, Celti e Sassoni), alla nascita e caduta dell’impero Carolingio e alla progressiva presa di potere del papato. Dormivano su stuoie stese a terra, in abitazioni di mattoni di pietra o fango essiccato. Le persone che non hanno una buona vista possono vedere bene e leggere grazie agli occhiali, una delle più belle invenzioni medievali! L'imperatore, che era ritenuto figlio del Sole, era venerato come un dio. Appartenenti a moltissime tribù, i Pellirosse vivevano in villaggi di capanne o di tende costruite con pelli di animale. Le crociate furono una specie di guerra mondiale durata due secoli. Non erano ancora stati inventati gli armadi e nemmeno i cassetti; c'era solo qua e là qualche nicchia nel muro dove era possibile posare soltanto una brocca o la lucerna. Non è così, nel Medioevo sono avvenuti grandi cambiamenti. Aveva residenza nella città capitale dell'impero, Cuzco, dai palazzi fatti di pietra, mattoni e con i tetti di paglia. Un monaco ha scritto in fondo a un libro: "Carissimo lettore, prendi il libro soltanto dopo esserti ben lavato le mani, gira i fogli con delicatezza, tieni lontano il dito dalla scrittura, per non sciuparla. A destra, sulla riva, si vede un impavido Lungo le mura c'erano anche torrette e, a intervalli regolari, piccoli ripari rettangolari, detti merli, a volte muniti di fessure molto piccole per tirare frecce con maggiore tranquillità e nello stesso tempo per diminuire le probabilità di venire colpiti. Questo è quello che è capitato al piccolo Giovanni, bambino pauroso. svago per i bambini: era così anche nel Medioevo. Durante il viaggio di ritorno, Marco Polo fece soste in India e qui raccolse notizie sugli usi e i costumi anche di quel paese. Nel Medioevo non era così: piatti e bicchieri erano messi un po' a caso, e bisognava usarli in comune perché non bastavano per tutti. Con l'invenzione della bussola, il cui ago calamitato segna sempre il nord, i naviganti si sentivano molto più sicuri nel loro cammino. Mentre scrivevano, i monaci ripetevano le parole, quasi sempre di argomento religioso, che copiavano. Nel Medioevo non avremmo potuto aprire il rubinetto dell'acqua o accendere l'interruttore della luce, ruotare la manopola del gas, andare in bicicletta, in treno o in automobile, accendere il televisore o il computer, parlare al telefono, andare in ascensore, conservare la carne in frigo, andare al cinema. Con coraggio, poesia e un pizzico di ironia, la bambina va incontro al suo destino: ""HAHA! Un percorso ricco di video e informazioni ... Una bella raccolta di video sul Medioevo I Castelli medioevali Molte informazioni e fotografie. Nel 476 l'Impero Romano d'Occidente perse la sua forza e venne sopraffatto, oltre che da grandi difficoltà economiche e sociali, anche dall'arrivo di alcuni popoli germanici, che provenivano dal nord e dall'est dell'Europa in cerca di terre dove stabilirsi. Peli sul popò!"". Alcune si possono vedere nei musei: sono a forma di cavallo e cavaliere o di minaccioso leone o di drago. La civiltà cinese continuò, tra alterne vicende, a svilupparsi. Il mostro ruggendo si contorse, alitò fumo e fuoco: ah, che il cavallo di Tristano cadde morto! Il Medioevo è spesso considerato, in modo semplicistico, come un’età di completo decadimento per la cultura e l’istruzione, soprattutto in relazione alla precedente epoca romana.In questa prospettiva appare quindi come un’età fondamentalmente “illetterata”, almeno per quanto riguarda l’Europa occidentale, in cui il sapere e il suo insegnamento erano patrimonio di pochissimi. La cerimonia dell'assegnazione del beneficio si chiamava investitura. Il Medioevo coniò per questo gioco, una nuova parola derivata dal nome dell'osso del piede della zampa posteriore dell'agnello (Talus) questa parola è ... Questi fiorirono numerosissimi sia per ragazzi che per adulti, assumendo nel caso di adulti, spesso carattere violento. Con tutte queste novità il cavallo era molto utile nei campi e in guerra. Peli sul dente!". Dicono che con la dolcezza si può ottenere tutto"". Furono molto bravi ad assimilare conoscenze e tecniche degli altri popoli orientali e a diffonderle in Europa. La vita dentro un castello, in realtà, era abbastanza scomoda dal momento che i castelli erano stati costruiti soprattutto per difendersi dai nemici. I ragazzi esploreranno il Rione Trastevere in una caccia fotografica, scoprendo la storia e l'archeologia della Capitale durante il Medioevo. Cosa avremmo potuto vedere al tempo di Carlomagno, all'incirca nel 9° secolo, spostandoci in volo sull'Europa dalla pianura russa fino ad arrivare in Italia?