“Devi dire la verità”. Leggi di più sullo stesso argomento da Giuseppe D'Alto: Questo articolo è stato curato e verificato da, Questa sezione offre informazioni trasparenti su Blasting News, sui nostri processi editoriali e su come ci impegniamo a creare news di qualità. De Marco è stato arrestato nella tarda serata di lunedì 28. De Marco è stato arrestato nella tarda serata di lunedì 28. Vannini, dal mancato sequestro di casa Ciontoli agli abiti mancanti di Marco: "Indagini lacunose". Marina Conte e Valerio Vannini hanno raccontato negli studi di Domenica In l'intenzione di dare in beneficienza un eventuale risarcimento da parte dei Ciontoli, dando vita a iniziative per i più giovani e gli adolescenti. Antonio De Marco, la prima telefonata del killer di Lecce con i genitori: «Portatemi un libro di preghiere» Antonio De Marco, lo studente di Scienze infermieristiche che ha confessato l'omicidio di Daniele De Santis e della compagna Eleonora Manta, si trova da lunedì [...] I genitori a La Vita in Diretta: “Noi siamo stati crocifissi con quell'omicidio” Il suo nome era probabilmente Marco Antonio minore (Marcus Antonius minor), ma gli storici di lingua greca (Plutarco e Svetonio) lo chiamano Ἅντυλλος (Antyllos), probabilmente una corruzione di Antonillus, "piccolo Antonio".Era ancora bambino, quando fu promesso a Giulia, figlia di Ottaviano, allo scopo di siglare un'alleanza tra i loro due genitori. si Secondo quanto riferito dagli inquirenti, al momento dell'arresto lo studente in scienze infermieristiche si è mostrato freddo e spregiudicato: "Da quanto tempo mi pedinavate, pensavo mi avreste preso prima", avrebbe riferito. Poi la terribile ricostruzione dell'efferato delitto con il giovane che aveva convissuto per un periodo con le due vittime, e ha spiegato che era invidioso della loro felicità. https://www.fanpage.it/attualita/lecce-il-killer-dei-findanzati-incontra-i- Un percorso ventennale iniziato quando internet non era stato ancora partorito e i telefoni cellulari erano ancora un privilegio di pochi. Un abbraccio a Marina e Valerio e un grazie a tutti coloro che gli sono stati vicini e i miei complimenti agli Avvocati che hanno seguito la Parte Civile". Una lunga lettera ad un’amica, questa la prima cosa fatta da Antonio De Marco dopo il brutale omicidio di Daniele De Santis ed Eleonora Manta.La giovane coppia massacrata nella propria casa, lo scorso 23 settembre, un omicidio così brutale da sconvolgere l’Italia intera soprattutto dopo l’identificazione dell’assassino, Antonio De Marco appunto. Omicidio Vannini, i genitori di Marco: "Quando tutto sarà finito fonderemo una Onlus in suo nome", Omicidio Vannini, l'avvocato dei Ciontoli: "I processi mediatici fanno danni, faremo ricorso", Omicidio Marco Vannini, l'avvocato dei Ciontoli: "Processo mediatico ha influito sulla sentenza". I genitori di Antonio De Marco, killer reo confesso di Eleonora Manta e Daniele De Santis, ha incontrato per la prima... Leggi l'articolo completo: Lecce, il killer dei fidanzati incontra ...→ #Antonio De Marco; #Eleonora Manta; #Daniele De Santis Marco Vannini, ricorso Ciontoli in Cassazione. La mia non è vendetta, ma voglia di giustizia. Nello specifico sono stati presentati due ricorsi, per un totale di circa 80 pagine, uno per Antonio Ciontoli e un altro per i suoi familiari. Salvatore, falegname, e Rosalba, casalinga, sono molto stimati e apprezzati nel comune in provincia di Lecce, e in queste tormentate ore hanno trovato conforto nel sostegno di parenti e amici. Fanpage è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n. 57 del 26/07/2011. Per ottenere maggiori dettagli, puoi consultare la nostra, Casarano, increduli i vicini dei genitori di Antonio De Marco: 'Ragazzo modello'. Così il sindaco di Cerveteri, Alessio Pascucci: "Questa sentenza sembra restituire a tutti e soprattutto alla famiglia quella Giustizia tanto cercata. Starace: “Di certo dovremo valutare anche le sue condizioni di salute psicofisiche” Antonio De Marco (foto dal web) Continua il giallo del duplice omicidio che ha sconvolto il Paese per la ferocia e la freddezza con cui è stato compito. Biografia. Aveva tanta voglia di vivere". "I genitori erano ben voluti da tutti qui a Casarano", ha aggiunto, sottolineando che il ventunenne che ha confessato di aver ucciso Daniele De Santis ed Eleonora Manta non aveva "cattive frequentazioni" e che lo vedevano uscire quasi sempre soltanto con il padre e la madre: "Quando tornava a Casarano la domenica andava a messa con loro. I genitori di Antonio De Marco, killer reo confesso di Eleonora Manta e Daniele De Santis, ha incontrato per la prima... Leggi l'articolo completo: Lecce, il killer dei fidanzati incontra ...→ #Antonio De Marco; #Eleonora Manta; #Daniele De Santis View the profiles of people named Antonio Di Marco. Il 30 settembre l’intera famiglia Ciontoli ha subito una condanna per omicidio volontario: 14 anni al capofamiglia Antonio per omicidio volontario con dolo eventuale , 9 anni e 4 mesi  alla moglie Maria e ai figli Martina e Federico per concorso anomalo in omicidio volontario. È Antonio De Marco l’assassino reo confesso di Daniele De Santis ed Eleonora Manta, i due ragazzi uccisi a coltellate lo scorso 21 settembre a Lecce. Caso Vannini, le motivazioni dell'Appello Bis. Omicidio Vannini, Ciontoli ricorre in Cassazione: "Non gli conveniva la morte di Marco". Valerio Vannini, il papà di Marco, commenta così le motivazioni della sentenza di appello bis sulla morte del figlio, pubblicate da pochi giorni. La mamma di Marco Vannini: "Invitata ad un confronto tv con l'assassino di mio figlio". Come riportato dal legale della famiglia della vittima, la Corte avrebbe evidenziato "le menzogne dei familiari" di Ciontoli, le quali avevano il solo scopo di "adeguarsi il più possibile alle dichiarazioni" del capofamiglia. Mamma Marina ha commentato la sentenza dei giudici che hanno condannato Antonio Ciontoli a quattordici anni di carcere per omicidio volontario. Marco Vannini è morto a maggio del 2015, quando, trovandosi a casa della fidanzata a Ladispoli, un proiettile lo colpisce alla schiena. Giorgetti: "Come Ronaldo, non può stare in panchina", Roma, il Colosseo riapre dopo quasi 3 mesi e festeggia con un concerto nell'arena, Roma, la denuncia di Alessio: "I miei cari al cimitero di Prima Porta abbandonati nel degrado", Governo, Meloni: “Centrodestra unito, alternativa a pantomima indegna”, Clochard intrappolato sulla banchina del Tevere: le immagini del salvataggio dei vigili del fuoco, Roma, le operazioni dei vigili del fuoco che salvano un senzatetto intrappolato nel Tevere in piena, Roma, la protesta acrobatica del bartender: "Senza di noi la città muore, fateci sopravvivere", Tor Bella Monaca: inizia la riqualificazione delle torri. Omicidio Vannini, le motivazioni della sentenza: "Vera e propria crudeltà degli imputati". Vuoi vincere un buono Amazon dal valore di 50 euro? La casa dove abitano i genitori, la madre Rosa e il padre Salvatore, un falegname, è completamente chiusa. Era molto dispiaciuta per la morte dei due giovani e sperava che il responsabile fosse individuato quanto prima. Antonio De Marco, la prima telefonata del killer di Lecce con i genitori: «Portatemi un libro di preghiere» Giovanni Antonio De Marco, il killer arrestato per l'omicidio di Lecce Affermazioni che hanno lasciato senza parole chi conosceva bene quel ragazzo timido e riservato che aveva trascorso gran parte del lockdown a Casarano. Don Salvatore Tundo ha chiesto rispetto sia per le famiglie delle vittime che per quella di Antonio De Marco. A poche ore dall’omicidio di Marco Vannini, Viola Giorgini racconta al telefono quanto accaduto nella villetta di Antonio Ciontoli a Ladispoli. Troppi gli elementi mancanti nelle indagini, che non permettono di capire cos'è veramente successo la notte dell'omicidio di Marco Vannini. I suoi amici si contano sulle dita di una mano. Nella notte tra il 28 e il 29 settembre il ventunenne ha confessato di aver ucciso l'arbitro Daniele De Santis e la fidanzata Eleonora Manta. La battaglia di Marina Conte e del marito Valerio Vannini per veder riconosciuto il campo d'imputazione di omicidio volontario per la morte del figlio Marco, sono una lezione per tutti gli italiani che hanno seguito la loro storia e empatizzato con il loro dolore: la giustizia è una cosa molto diversa dalla vendetta. È Antonio De Marco l’assassino reo confesso di Daniele De Santis ed Eleonora Manta, i due ragazzi uccisi a coltellate lo scorso 21 settembre a Lecce. Sgomento e incredulità tra i residenti di Casarano, comune in provincia di Lecce dove in tanti hanno visto crescere Antonio De Marco. Antonio De Marco, 21 anni, di Casarano, ha confessato l’omicidio di Daniele De Santis ed Eleonora Manta dello scorso 21 settembre. In entrambi viene chiesto ai giudici di verificare la questione di legittimità costituzionale dei reati contestati. Giornalista professionista dal 2001 con esperienza in cronaca sportiva e giudiziaria. È la madre di Antonio De Marco a provare ad abbattere il muro dell’incomunicabilità tra la famiglia dell’assassino e quella delle vittime. Antonio Ciontoli a Storie Maledette: "Sono stato io a sparare. Valerio e Marina Vannini, genitori di Marco Vannini, sono stati ospiti di Mara Venier a Domenica In. I giudici della seconda Corte d'Assise d'Appello di Roma hanno depositato le motivazioni della sentenza sulla morte di Marco Vannini, emessa il 30 settembre 2020. "Per il processo mediatico i giudici si sono trovati davanti al confronto con il sentimento della piazza, apprese le motivazioni faremo ricorso". Non sapeva di avere l'assassino dentro casa", ha raccontato una vicina di casa della famiglia De Marco a Pomeriggio 5. Inoltre, afferma la nostra aderenza a, Blasting SA, IDI CHE-247.845.224, Via Carlo Frasca, 3 - 6900 Lugano (Svizzera), Noi e i nostri partner: richiediamo il tuo consenso per archiviare e/o accedere a informazioni su un dispositivo; adottiamo tecnologie come i cookie ed elaboriamo dati personali come indirizzi IP ed identificatori di cookie per personalizzare gli annunci ed i contenuti in base ai tuoi interessi, misurare le loro prestazioni e ricavare informazioni relative agli utenti che li hanno visualizzati; abbiamo un interesse legittimo per i seguenti scopi: garantire sicurezza, prevenire frodi e debug; utilizziamo funzionalità come matching e combinazione di fonti di dati offline, collegamento tra diversi dispositivi, ricezione e utilizzo di caratteristiche del dispositivo inviate automaticamente per la sua identificazione, utilizzo di dati di geolocalizzazione, scansione attiva delle caratteristiche del dispositivo per la sua identificazione. La mamma di Marco Vannini ha spiegato agli italiani che giustizia non è vendetta. Gli avvocati dei Ciontoli stanno preparando il ricordo in Cassazione. Il suo nome era probabilmente Marco Antonio minore (Marcus Antonius minor), ma gli storici di lingua greca (Plutarco e Svetonio) lo chiamano Ἅντυλλος (Antyllos), probabilmente una corruzione di Antonillus, "piccolo Antonio".Era ancora bambino, quando fu promesso a Giulia, figlia di Ottaviano, allo scopo di siglare un'alleanza tra i loro due genitori. I legali di Ciontoli sostengono che l'uomo non voleva la morte di Marco. "Dietro questo gesto c'è stato qualcosa che il ragazzo non è riuscito ad elaborare", ha aggiunto il sacerdote, sottolineando che non bisogna puntare l'indice contro la famiglia.