Quale Fornitore conviene? Abitudini personali (modalità di utilizzo, quanto tempo si sta a casa) 5. Questo risultato va poi moltiplicato, ancora, per il costo al kWh della corrente elettrica. Il picco serale cade tra le 19 e le 22 di sera, in fascia di consumo F2. Elettrodomestici a medio consumo I consumi energetici del frigorifero: una premessa generale Tra tutti gli elettrodomestici e dispositivi elettrici presenti in casa, il frigorifero è probabilmente l'unico che funziona 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana. Come già anticipato, sapere quanto si consuma all’interno della propria abitazione serve a scegliere l’offerta migliore, in quanto si conoscono iconsumi medi annui e le ore di maggiore intensità. Ogni apparecchio ha una propria potenza di targa, espressa in Watt (W) o in migliaia di Watt (kW), sempre riportata su una apposita etichetta posta sull’elettrodomestico o aggeggio elettronico. Ora che abbiamo visto come calcolare il consumo elettrico, si può passare direttamente all’utilità di tale operazione. Il boiler elettrico (chiamato comunemente scaldabagno) impiega l'energia elettrica per riscaldare l'acqua per usi sanitari.Non tutti sanno che lo scaldabagno è uno degli apparecchi più energivori, ossia che ha bisogno di molta energia elettrica per il suo funzionamento. Come ridurre i consumi di luce e gas in casa? Ogni elettrodomestico ha una potenza, espressa in kW o W, valore che è riportato all’interno di una targhetta collocata sull’elettrodomestico stesso. L'elettricità serve solo per azionare un compressore e da qui ne risulta un consumo elettrico relativamente basso. Diversi modelli di cucine dispongono di una funzione che consente di limitare l'assorbimento elettrico per evitare che scatti il contatore. È sicuramente importante comprendere come ridurre gli sprechi e se ci sono consumi eccessivi e ingiustificati, ma diviene necessario e vitale per capire dove e come risparmiare sui costi della bolletta. Questo valore, se non lo ricordiamo, è presente su ogni bolletta elettrica e ci permette di fare comodamene i nostri calcoli. Si parla spesso di risparmio energetico, a volte quasi con fare mitico e aleatorio che sembra ignorare le cose più basilari e comuni per coloro che, realmente, vogliono risparmiare. costo medio bolletta (€/kwh) x consumo orario elettrodomestico (kwh) Esempio: la mia lavatrice da 2000W ha quindi un consumo di 2kWh. Consumo elettrodomestici. Ogni elettrodomestico ha una targhetta dove viene indicata la potenza che può essere espressa in W o in kW, che corrisponde a migliaia di W (1000 W). Nel grafico è rappresentato l'andamento del consumo elettrico durante le ore del giorno, calcolato per una famiglia di 3 persone con elettrodomestici di uso comune come: televisione, lavatrice, lavastoviglie, impianto Hi-Fi, ferro da stiro, forno, computer, ... Dal grafico puoi notare come il picco dei consumi avviene alle 8 di mattina. Come calcolare il consumo di un elettrodomestico manualmente. A quest'ora inizia la fascia di consumo più alta F1, ad esclusione dei giorni di sabato e domenica. Smart Working: quanto spendo in più di Luce e Gas lavorando da casa? Il calcolo del consumo elettrico, in definitiva, è un'attività molto semplice da eseguire, che non necessita di specifiche capacità tecniche e che vi permetterà di conoscere con esattezza quanti Watt sfruttano i vostri elettrodomestici e di calcolarne l'assorbimento esercitato.. Uno strumento efficace per calcolare il consumo elettrico di qualsiasi apparecchio è l’utilizzo dell’apposito misuratore. Con molti suggerimenti per risparmiare energia elettrica. L'utilizzo di una cucina elettrica corrisponde ad un consumo di 200 kWh all'anno per persona, con un effetto decrescente all'aumentare del numero di occupanti. Chiedilo ad un Esperto, Voltura, Subentro, Allaccio: scopri come fare, Info e attivazioni Luce e Gas per le imprese. Maggiori informazioni Accetto. Le pompe di calore sono delle moderne apparecchiature che sfruttano l'energia contenuta nell'ambiente esterno (aria esterna o terreno) per riscaldare la casa oppure l'acqua calda sanitaria. Calcolo per consumo elettrodomestico. © 2020 - Diritti riservati | P.IVA 13228841006, Calcolo e Stime Singoli Consumi Elettrici in Casa: Come Fare, (*)Calcolata con una potenza impegnata pari a 6 kW, I tuoi consumi sono bassi ma la bolletta resta alta. Localizzazione geografica dell'abitazione 4. I modelli che utilizzano lampade alogene per emanare il calore sono meno dispendiose rispetto a quelle con resistenza elettrica. Scegli gli elettrodomestici che funzionano nella tua casa. Misuratore Consumo Elettrico: quanto costa e come funzione? Guida al consumo di gas ed energia elettrica. Inoltre se calcoliamo il rendimento complessivo della trasformazione ci rendiamo conto che riscaldare l'acqua con una resistenza elettrica non è un sistema molto efficiente. Il consumo medio di elettricità di una famiglia dipende da alcuni fattori: Climatizzatore o ventilatore: quale scegliere? Di solito, condizionatore e scaldabagno elettrico sono fra le apparecchiature che consumano di più in casa. E’ possibile calcolare l’elettricità consumata da un elettrodomestico anche manualmente ma dovreste armarmi di carta, penna e calcolatrice. Calcolo consumo elettrodomestici: a cosa serve Effettuare regolarmente il calcolo consumo elettrodomestici porta dei benefici non solo al portafoglio. Leggi gli ultimi articoli. Esistono diversi modi per calcolare il consumo elettrodomestici presenti in casa. Esiste una formula veloce per calcolare il consumo elettrico di ogni singolo elettrodomestico. Calcolare i conti della corrente: kWh, Watt, consumo annuo di elettrodomestici e dispositivi Attenzione: ladro di corrente! Come misurare il consumo degli elettrodomestici. Per calcolare il consumo del proprio forno elettrico è possibile utilizzare il misuratore digitale del consumo energetico: Il Wattmetro. Laureata a Tor Vergata in Ingegneria Energetica, si unisce al team subito dopo la fondazione di Selectra Italia. Poniamoper esempio un ventilatore con una potenza di 70 W acceso per 8 ore alla velocità massima. Se ad esempio sostituisco il vecchio frigorifero o la lavastoviglie con un apparecchio nuovo più efficiente, riesco a consumare 100 kWh in meno all'anno. Capire come calcolare questo consumo non è complicato come spesso si immagina ed è fondamentale per capire quanto ci costa l’utilizzo di un singolo apparecchio o elettrodomestico e, di conseguenza, come intervenire per risparmiare. C’è un semplice calcolo che ti permette di sapere quanto consumano i tuoi elettrodomestici. Si tratta di un dispositivo di piccole dimensioni, acquistabile online o presso qualsiasi centro che vende elettrodomestici e dispositivi elettrici, che ha nella parte inferiore una presa di corrente dove collegare l’apparecchio da monitorare e nella parte superiore un display che indicherà la corrente effettiva che quell’apparecchio consumerà. La lavatrice e la lavastoviglie assorbono una potenza elevata all'inizio del ciclo di lavaggio, soprattutto per riscaldare l'acqua, mentre a regime richiedono una potenza minore. All'aumentare del numero dei componenti della famiglia, i consumi crescono ma non in maniera proporzionale per via delle cosiddette economie di scala. Il frigorifero è un elettrodomestico indispensabile nelle mura domestiche ma è altrettanto significativo il suo consumo di energia elettrica. Spesso si crede che gli elettrodomestici non consumino energia da spenti oppure in standby. Molto spesso, infatti, uno spreco consistente di energia elettrica deriva da tutti quegli elettrodomestici che, nonostante siano in modalità stand-by, consumano comunque una quantità, per quanto minima, di energia (per mantenere attivo il display, accendere i led, eccetera). Ecco un esempio pratico: per calcolare il consumo elettrico di una lavatrice con una potenza di 2.000 W, utilizzata in media 3 ore al giorno, basterà fare 2.000 x 3 = 6.000 Wh (o 6 kWh). In qualità di Affiliato Amazon, ricevo un guadagno per ciascun acquisto idoneo. Per svolgere un calcolo preciso su quanto consuma ogni singolo apparecchio elettrico bisogna consultare l’etichetta dello stesso e leggere l’energia (che viene indicata in KWatt ora o in Wh) o la potenza (che viene indicata in KW o in W). Puoi inserire le caratteristiche della casa, il numero di persone e gli elettrodomestici presenti per calcolare il tuo consumo annuo di elettricità in kWh. Calcolo consumo elettrico di un elettrodomestico 3 Luglio 2018 Efficienza energetica Si parla spesso di risparmio energetico, a volte quasi con fare mitico e aleatorio che sembra ignorare le cose più basilari e comuni per coloro che, realmente, vogliono risparmiare. I fattori dai quali dipende il consumo di una famiglia sono molteplici, i principali sono qui elencati: 1. Il portale Luce e Gas numero uno in Italia: scegli con noi! Il condizionatore e lo scaldabagno elettrico sono due apparecchiature che in generale consumano molto e che quindi potrebbero essere un elemento che fa la differenza nella spesa di una famiglia. La stufa elettrica è un sistema di riscaldamento semplice ed economico se consideriamo il prezzo di acquisto. Al giorno d'oggi sono due le tipologie di piano cottura più diffuse: di tipo radiante oppure ad induzione, più moderne ed efficienti. Numero di persone 2. Se il costo medio della mia bolletta è 0,26 €/kWh , in un’ora di lavaggio andrò quindi a spendere 0,26 €/kWh x 2 kWh = 0,52 € . Con una cucina ad induzione spesso la tipica potenza domestica di 3 kW non è sufficiente ed è necessario aumentare a 6 kW. Un consumo per più consumi. Il consumo dei singoli elettrodomestici cambia in base all’elettrodomestico e alla potenza assorbita. Calcolo della spesa teorica in base al consumo energetico degli elettrodomestici. Numero e tipologia di elettrodomestici Per effettuare un calcolo della stima dei tuoi consumi elettrici utilizza il nostro strumento online. Il costo indicato in bolletta è espresso in kWh, ovvero Kilowattora, che rappresenta l’assorbimento di potenza per ogni ora che l’elettro… Calcolare consumo elettrico elettrodomestici con un software gratuito Uso & Consumo è un software assiste l'acquirente nella valutazione di prezzi, dati tecnici e consumi energetici degli elettrodomestici bianchi, ovvero lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, frigoriferi e congelatori. Molti elettrodomestici sono indispensabili (si pensi solamente al frigorifero), ma molti altri possono essere collegati alla presa elettrica solo quando devono essere utilizzati. Calcolare i consumi significa infatti ridurre gli sprechi e risparmiare energia , con una maggiore attenzione all’ambiente. Questi misuratori di energia elettrica quantificano il passaggio di corrente e quindi il consumo elettrico. Da sempre appassionata al tema dell'energia, si occupa della redazione dei contenuti, della SEO e gestisce le attività dedicate al comparatore delle offerte luce e gas. Consumo di elettrodomestici: ecco l’app per ridurre gli sprechi. Il motivo è il seguente: l'elettricità che arriva in casa di solito, viene prodotta nelle centrali generando calore a partire da un combustibile. Ogni volta che arriva la bolletta elettrica è sempre una Questo apparecchio viene inserito in una presa della corrente e collegato alla presa del forno, in modo che possa calcolare i kWh consumati. Abbiamo parlato di consumo energetico della casa al singolare, perché unica è l’utenza dell’energia elettrica e uno è l’immobile al quale essa fa riferimento. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Per sapere quanta elettricità avrà consumato il calcolo è semplice: Il problema però è che un elettrodomestico non funziona sempre alla massima potenza, ossia quella indicata nell'etichetta. Il prezzo medio dell’energia è di 0,020 centesimi al kwatth, di conseguenza un ciclo di lavaggio costa 0,12 centesimi all’ora a cui vanno aggiunte le tasse della bolletta. © 2020 greenlies.it - Tutti i diritti riservati, Migliori prese intelligenti Smart Plug Wifi del 2021, Migliori caricabatterie ad energia solare per una ricarica green, Migliore termostato WiFi Smart 2021: la guida completa, Migliori ciabatte multipresa smart del 2021, Hoverkart: caratteristiche e recensione dei migliori sedili per hoverboard, Skateboard elettrico: guida alla scelta della migliore tavola a 4 ruote, Circolare per le strade con l’hoverboard: chiarimenti e normative, Friggitrice ad aria calda: cos’è, come funziona e opinioni sui migliori modelli, Orologi da polso in legno: perché sceglierli e quali sono i migliori. I consumi variano principalmente in base ad alcuni elementi: Il consumo inoltre cambia in funzione delle abitudini degli occupanti, se stiamo molto tempo in casa consumeremo di più rispetto ad una persona che lavora ed è sempre fuori casa. Come lavorare con una calcolatrice: Specifica la tua tariffa elettrica in rubli. Con il calcolatore del calcolo dei consumi scoprirai quanta corrente consuma ogni dispositivo nel corso di un anno. Calcolo consumo elettrodomestico Ogni elettrodomestico è diverso da un altro; infatti, ogni apparecchio è caratterizzato da dimensione, potenza (espressa in Watt, KiloWatt o in ampere) e classe energetica di appartenenza, per calcolare correttamente il consumo dell’elettrodomestico, dobbiamo verificare: Lo scaldabagno arriva fino al 40% dei consumi. Per diminuire il consumo della cucina elettrica riduci i tempi di utilizzo: Spegnendo un pò prima della fine della cottura (la piastra rimane calda soprattutto nella radiante). Provando a fare un calcolo dei consumi di un frigorifero di vecchia generazione si ipotizza una spesa energetica annuale di circa cento euro in bolletta. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. greenlies.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Durante il funzionamento la potenza istantanea assorbita da un ventilatore varia in base alla velocità impostata. Alcuni post possono contenere link di affiliazione. È quindi sufficiente collegarlo alla presa elettrica e collegarvi la spina dell’elettrodomestico di cui analizzare il consumo elettrico. Per effettuare un calcolo della stima dei tuoi consumi elettrici utilizza il nostro strumento online. Molto spesso questi dispositivi sono dotati anche di timer integrato che permette di attivare e disattivare a un determinato orario (o dopo un lasso di tempo preimpostato) il passaggio di corrente elettrica, bloccando quindi i consumi dell’apparecchi collegato. Nel caso non sia possibile nessuna delle opzioni precedenti, puoi gestire lo scaldabagno in maniera ottimale, regolando opportunamente la temperatura d'inverno a 60°C e d'estate a 40°C e installando un timer per programmarne l'accensione. Prima di scoprire quali sono gli elettrodomestici che hanno un consumo energetico maggiore può essere utile capire come misurare e calcolare questo consumo energetico. Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Saper calcolare i consumi elettrici permette quindi di avere una panoramica completa sull’efficienza della propria casa. Tuttavia, da un recente studio dell’Unione Europea , è emerso che lasciare questi apparecchi accesi rappresenta un grande dispendio di energia . Prima di tutto bisogna individuare la potenza dell’elettrodomestico, espressa in watt (W) o chilowatt (kW). 12 milioni  Qual è il consumo medio di una famiglia. Questo sito non costituisce testata giornalistica e non ha carattere periodico essendo aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Riceverai due mail al mese con le migliori offerte luce e gas, le ultime news e consigli utili per risparmiare in bolletta! Tutto sul forno elettrico: quanto consuma e quanto conviene? Prerequisito del calcolo del consumo di elettricità è la mappatura di determinati fattori, tra cui quali e quanti elettrodomestici sono presenti in casa, quante persone vivono in famiglia e quali sono le abitudini di consumo. Se vuoi avere ulteriori informazioni sull'aumento della potenza del contatore perchè hai intenzione di installare una cucina elettrica ad induzione, leggi il nostro articolo dedicato. Per soddisfare il fabbisogno di una famiglia di 3 persone il consumo di uno scaldabagno da 80 litri può raggiungere oltre 1400 kWh all'anno, arrivando quasi al 40% del totale dei consumi. Il Watt, quindi, è una misura di potenza, che non va confuso con il wattora (Wh) che è una misura di energia. Immettere i valori della loro potenza, quantità, tempo di funzionamento e frequenza. Il contatore elettronico misura i kWh della casa da quando è stato installato, ricordiamo che se vuoi sapere il consumo devi calcolare la differenza tra due letture in un determinato periodo di tempo. I modelli più moderni hanno anche un pratico display che indica potenza e consumo, e sono reperibili sul mercato a prezzi accessibili (10-20 €). Come si calcola il consumo medio degli elettrodomestici. Tabella potenza elettrica elettrodomestici: come si calcola il consumo degli elettrodomestici. Ad esempio, un modello con una potenza di 700 W, utilizzato 1 ora al giorno comporta un costo di 0,15 euro l'ora (per effettuare il calcolo consideriamo il prezzo di energia al kWh nel mercato tutelato). Per arrivare al consumo dell'apparecchio si deve moltiplicare la potenza per le ore in cui è stato acceso. Veniamo ai calcoli. Per i motivi sopra citati, realizzare un calcolo preciso dei kWh effettivamente consumati risulta difficile ed è possibile solamente con un apposito misuratore. La spesa per l'energia elettrica di una famiglia dipende prima di tutto dai suoi consumi. Oltre alla lettura attenta delle tue bollette e del contatore elettronico, è importante capire da quali apparecchi proviene il consumo ed eventualmente verificarne la correttezza. Va subito evidenziato che il consumo di energia elettrica in un appartamento varia in rapporto a molteplici fattori, tra cui: il numero di persone che regolarmente vivono in casa. Quindi occorre moltiplicare questo dato con le ore di consumo. Cambiando uno di questi due elettrodomestici o riducendone l’utilizzo, potreste ridurre anche la vostra spesa in bolletta. Questa è la misura della potenza che non deve essere confusa con i chilowattora (kWh), che sono l'unità di misura dell'energia consumata. Se vogliamo misurare con precisione il consumo di un singolo elettrodomestico sono disponibili sul mercato dei dispositivi che vanno inseriti tra la presa dell'elettrodomestico e la presa nel muro. Tutte le informazioni sull’etichetta energetica degli elettrodomestici. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Devi solo moltiplicare la potenza elettrica assorbita dagli elettrodomestici (espressa in Watt o in kilowatt) per il numero di ore in cui sono accesi. Il consumo dipende anche dal tempo di utilizzo e dal tipo di macchina. È utile conoscere una stima del proprio consumo di elettricità per capire meglio quanto si spende per la bolletta elettrica, se ci sono degli errori nel caso arrivasse una bolletta sospetta e in caso di potenziali risparmi. Puoi inserire le caratteristiche della casa, il numero di persone e gli elettrodomestici presenti per calcolare il tuo consumo annuo di elettricità in kWh. Come calcolare il consumo elettrico. La tipologia degli elettrodomestici è importante perché ad esempio, un frigorifero di classe energetica A+ di nuova generazione può avere un consumo molto più basso rispetto a uno vecchio di 10 anni.